90 parole negative che iniziano con P (definizione completa)

90 parole negative che iniziano con P (definizione completa)
Elmer Harper

State cercando la parola negativa giusta che inizia con la lettera 9. Se è così, siete nel posto giusto, abbiamo elencato molti esempi e parole potenti per descrivere le cose?

Guarda anche: Perché un narcisista vuole farvi del male? (Guida completa)

Le parole negative che iniziano per P sono essenziali per una comunicazione efficace, poiché ci permettono di esprimere con precisione le nostre opinioni e i nostri sentimenti. Queste parole sono utili nelle situazioni in cui dobbiamo descrivere qualcosa di spiacevole o indesiderabile.

Possono essere utilizzate in vari contesti, dalla scrittura di critiche all'espressione di disappunto. Alcune delle parole negative che iniziano per P sono doloroso, povero, pessimista, pietoso, problematico, perverso Possiamo usare queste parole per fornire un feedback descrittivo sul posto di lavoro, per offrire critiche costruttive agli amici e per descrivere alcune caratteristiche di una persona o di una cosa.

Guarda anche: 154 parole negative che iniziano con U (con descrizioni)

È fondamentale usare queste parole negative con moderazione e tatto, perché se usate in modo eccessivo possono risultare eccessivamente critiche o offensive.

90 Parole negative che iniziano con la lettera P

Doloroso - che provoca dolore fisico o emotivo
Pessimista - tendente a vedere l'aspetto peggiore delle cose o a credere che accadrà il peggio.
Patetico - che suscita pietà, specialmente per la vulnerabilità o la tristezza
Passivo - accettare o permettere ciò che accade o ciò che fanno gli altri, senza reagire attivamente o opporre resistenza.
Pestilent - distruttivo per la vita; mortale o velenoso
Perfido - ingannevole e inaffidabile
Pernicioso - che ha un effetto dannoso, soprattutto in modo graduale o subdolo.
Petty - di scarsa importanza; insignificante
Fobico - avere una paura estrema o irrazionale di qualcosa
Borseggiatore - persona che ruba dalla tasca o dalla borsa di qualcuno, soprattutto in mezzo alla folla.
Pique - sentimento di irritazione o risentimento derivante da un'offesa, soprattutto al proprio orgoglio.
Pietà - il sentimento di dolore e compassione causato dalla sofferenza e dalle disgrazie altrui.
Peste - malattia batterica contagiosa caratterizzata da febbre e delirio, in genere con formazione di bolle.
Pompous - affettuosamente grandioso, solenne, o auto-importante
Povero - non ha denaro sufficiente per vivere a un livello considerato confortevole o normale in una società
Possessivo - avere o mostrare un eccessivo interesse o preoccupazione per qualcuno o qualcosa
Impotente - senza potere o influenza; indifeso
Pregiudicato - che ha o mostra un'antipatia o una diffidenza che deriva da un pregiudizio; bigotto
Pretenzioso - cerca di impressionare dando l'impressione di avere un'importanza, un talento, una cultura, ecc. maggiori di quelli effettivamente posseduti.
Orgoglioso - avere o mostrare un orgoglio o un'autostima eccessivi
Primitivo - relativo o indicante il primo stadio di una civiltà o di un'epoca.
Detenuto - una persona che viene tenuta in carcere come punizione per un reato commesso o in attesa di giudizio
Procrastinare - ritardare o rinviare qualcosa
Profano - relativo o dedicato a ciò che non è sacro o biblico; secolare piuttosto che religioso.
Senza profitto - che non produce alcun profitto; non redditizio
Proibitivo - che proibisce o limita qualcosa.
Promiscuo - avere molti partner sessuali senza impegno o esclusività
Prosaico - privo di bellezza poetica; banale; poco romantico
Provocare - provocare fastidio, rabbia o un'altra forte reazione, soprattutto in modo deliberato.
Puerile - infantilmente sciocco e immaturo
Pugnace - desideroso di discutere, litigare o combattere.
Puny - piccolo e debole
Putrido - decadente o marcescente, che emette un odore fetido.
Puzzling - difficile da capire; misterioso
Minuzioso - che richiede grande cura e impegno
Paltry - insignificante; di scarso valore
Panicky - sentire o mostrare panico; allarmato
Parassita - vivere come un parassita; sfruttare le risorse di un altro senza dare nulla in cambio.
Passionless - privo di passione, di emozione o di sentimento
Patologico - che implica, è causato da o ha la natura di una malattia fisica o mentale.
Pedante - eccessivamente interessato a dettagli o regole di poco conto; eccessivamente accademico
Pericoloso - pieno di pericoli o rischi
Pignolo - che pone troppa enfasi su dettagli insignificanti o minori; pignolo
Pessimismo - tendenza a vedere l'aspetto peggiore delle cose o a credere che accadrà il peggio.
Phony - non autentico; fraudolento
Pigheaded - testardo e inflessibile; ostinato
Con cura - con grande attenzione e impegno, spesso al punto da risultare noioso.
Palpabile - in grado di essere toccato o sentito; tangibile
Pandemia: diffusa in un intero paese, continente o mondo.
Paradossale - apparentemente contraddittorio o assurdo ma in realtà vero o possibile
Parassita - un organismo che vive in o su un altro organismo (il suo ospite) e che trae vantaggio dal trarre nutrimento a spese dell'ospite.
Paria - un emarginato o qualcuno che viene rifiutato o disprezzato dalla società.
Parricidio - l'uccisione del proprio genitore (o dei propri genitori)
Appassionato - che ha o mostra sentimenti o emozioni intense; ardente
Fallacia patetica - l'attribuzione di emozioni e tratti umani a oggetti inanimati o a fenomeni naturali, soprattutto come espediente letterario o artistico.
Patrocinare - trattare qualcuno con un'apparente gentilezza che tradisce un sentimento di superiorità
Pauper - persona molto povera che vive di carità o di aiuti pubblici.
Peculiar - strano o bizzarro; insolito
Pedestre - privo di ispirazione o eccitazione; noioso
Peggiorativo: esprime disprezzo o disapprovazione.
Pernicioso - che pone troppa enfasi su dettagli minori o insignificanti; pignolo
Pertinace - che si attiene fermamente a una convinzione o a un'opinione; testardo
Pestilenza - malattia epidemica mortale, in particolare la peste bubbonica.
Flemmatico - ha una disposizione d'animo poco emotiva e solidamente calma
Picky - eccessivamente pignolo o selettivo
Pietoso - che merita o suscita pietà
Plagio - la pratica di prendere il lavoro o le idee di qualcun altro e spacciarle per proprie.
Plutocratico - relativo a un governo o a una società governata da persone ricche
Velenoso - che contiene o produce veleno; velenoso
Polemica - un forte attacco verbale o scritto a qualcuno o a qualcosa.
Pollyannaish - eccessivamente ottimista, soprattutto di fronte alle avversità
Ponderoso - lento e goffo a causa del grande peso; noioso o laborioso
Imbronciato - imbronciato o lunatico in un modo poco attraente
Predatorio - cerca di sfruttare o opprimere gli altri; ha una natura aggressiva o dannosa.
Preposterous - contrario alla ragione o al senso comune; assurdo
Presuntuoso - che non rispetta i limiti di ciò che è consentito o appropriato; eccessivamente sfrontato o audace
Finzione - tentativo di far apparire vera una cosa che non lo è.
Prevenibile: si può evitare o impedire che si verifichi.
Pungente - facilmente offeso o irritato; irritabile
Prodigo - spendere denaro o risorse in modo sconsiderato o sprecato
Profanazione - linguaggio o comportamento blasfemo o osceno
Profitto - fare o cercare di fare un profitto eccessivo o ingiusto, specialmente in tempi di emergenza o di scarsità.
Scialacquare - sprecare in modo sconsiderato risorse o denaro
Proibitivo - che serve a proibire o vietare qualcosa.
Promiscuità: attività sessuale con più partner senza impegno o esclusività.
Prontezza - tendenza o disposizione a un particolare comportamento, azione o condizione.
Prostrazione - estremo esaurimento o debolezza fisica o mentale
Provocare - suscitare o provocare deliberatamente una reazione o un'emozione in qualcuno.
Pugilistico - relativo a o incline a combattere con i pugni; pugnace
Polposo - morbido e molliccio.

Pensieri finali

Ci sono molte parole negative che iniziano con la P tra le quali potete scegliere. Ne abbiamo elencate molte, molte delle quali sono aggettivi che potete usare per esprimere il vostro punto di vista. Speriamo che abbiate trovato la parola giusta tra queste. Grazie per aver dedicato del tempo alla lettura.




Elmer Harper
Elmer Harper
Jeremy Cruz, noto anche con il suo pseudonimo Elmer Harper, è uno scrittore appassionato e appassionato di linguaggio del corpo. Con un background in psicologia, Jeremy è sempre stato affascinato dal linguaggio non parlato e dai segnali sottili che governano le interazioni umane. Crescendo in una comunità diversificata, dove la comunicazione non verbale giocava un ruolo fondamentale, la curiosità di Jeremy per il linguaggio del corpo è iniziata in tenera età.Dopo aver completato la sua laurea in psicologia, Jeremy ha intrapreso un viaggio per comprendere le complessità del linguaggio del corpo in vari contesti sociali e professionali. Ha partecipato a numerosi workshop, seminari e programmi di formazione specializzati per padroneggiare l'arte della decodifica di gesti, espressioni facciali e posture.Attraverso il suo blog, Jeremy mira a condividere le sue conoscenze e intuizioni con un vasto pubblico per contribuire a migliorare le loro capacità comunicative e migliorare la loro comprensione dei segnali non verbali. Copre una vasta gamma di argomenti, incluso il linguaggio del corpo nelle relazioni, negli affari e nelle interazioni quotidiane.Lo stile di scrittura di Jeremy è coinvolgente e istruttivo, poiché combina la sua esperienza con esempi di vita reale e consigli pratici. La sua capacità di scomporre concetti complessi in termini facilmente comprensibili consente ai lettori di diventare comunicatori più efficaci, sia in ambito personale che professionale.Quando non scrive o non fa ricerche, a Jeremy piace viaggiare in diversi paesisperimentare culture diverse e osservare come il linguaggio del corpo si manifesta nelle varie società. Crede che comprendere e accogliere diversi segnali non verbali possa favorire l'empatia, rafforzare le connessioni e colmare le lacune culturali.Con il suo impegno nell'aiutare gli altri a comunicare in modo più efficace e la sua esperienza nel linguaggio del corpo, Jeremy Cruz, alias Elmer Harper, continua a influenzare e ispirare i lettori di tutto il mondo nel loro viaggio verso la padronanza del linguaggio non parlato dell'interazione umana.